• Argomenti Attivi 

Il Futuro di Valve e di Steam, il sistema contro i Fake Games

Ogni tipo di Gioco (non simulativo, non gdr), tutto quello che avete in mente, arcade, avventure, puzzle, fps.
Rispondi
Avatar utente
Manuel Marino
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 317
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2016, 16:45
Monete in mano: Bloccati
Banca: Bloccati
Località: Italia
Ha ringraziato: 4 volte
E' stato ringraziato: 4 volte
Contatta:
Stato: Non connesso

Il Futuro di Valve e di Steam, il sistema contro i Fake Games

#1

Messaggio da Manuel Marino » martedì 4 aprile 2017, 14:00

Immagine

Allora, a quanto pare recentemente la Valve ha ricevuto nei suoi uffici due famosi Youtuber, John “TotalBiscuit” Bain e Jim “Jim Sterling” Sterling :-D in pratica con questi due sono stati delineati i passi successivi di Steam dei prossimi mesi.

In particolare sono state prese le misure contro i Fake Games, quei giochi che sono al di sotto della media, qualitativamente, e che sono creati esclusivamente per arraffare denaro ai players ingenui.

Allora, riassumiamo velocemente:

1) I Fake Games saranno relegati agli ultimi posti delle classifiche, tramite un sistema complesso di algoritmi

2) Il problema di questi algoritmi è che potrebbero penalizzare invece i giochi fatti bene, al che la nascita degli Steam Explorers, un sistema che migliorerà la visibilità di questi ultimi giochi e quindi evitare che siano sommersi dal "mare degli algoritmi".

3) I Curatori avranno maggiori opzioni, ad esempio embedded video, liste top ten e cosi' via sempre per migliorare la visibilità dei giochi che se lo meritano.

4) A quanto pare questi Fake Games fanno soldi soprattutto con lo scambio delle Steam Trading Cards, e quindi questo sistema cambierà.

5) Presto gli utenti Steam avranno accesso ad un gran numero di statistiche, per valutare meglio i giochi, ad esempio numero di impressions, da dove arrivano e altre statistiche.

I vostri commenti? cosa ne pensate? :think:


Avatar utente
RyoSaebaChan
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 31
Iscritto il: sabato 30 luglio 2016, 19:20
Monete in mano: Bloccati
Ha ringraziato: 2 volte
E' stato ringraziato: 1 volta
Stato: Non connesso

#2

Messaggio da RyoSaebaChan » mercoledì 5 aprile 2017, 13:54

Si stanno rincoglionendo a creare sistemi ultra-mega-tecnologici quando basterebbe semplicemente creare un sistema di demo a tempo o comunque non complete. Se io scarico il gioco, lo provo e vedo che è un fake game, lo segnalo e stop. Non lo pago, non chiedo il rimborso e automaticamente verrà tolto dopo tot segnalazioni.

Avatar utente
ArenDhaal
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 45
Iscritto il: martedì 28 febbraio 2017, 18:22
Monete in mano: Bloccati
Ha ringraziato: 1 volta
E' stato ringraziato: 2 volte
Stato: Non connesso

#3

Messaggio da ArenDhaal » mercoledì 5 aprile 2017, 21:49

Ciao,
sinceramente credo sia solo una manovra commerciale per spingere una sezione della piattaforma.

Innanzitutto non sembra che steam sia troppo interessata a risolvere questo problema: prima avvia il progetto, rendendo di fatto chiunque in grado di pubblicare un gioco e venderlo, senza alcun controllo o barriera. Da una parte, ottima idea, permette a sviluppatori indipendenti di pubblicare il proprio titolo senza passare per le software house. Di contro però, com'era possibile prevedere con largo anticipo, permette a chiunque di pubblicare un videogioco, incompleto, brutto, non finito che sia. Essendo una cosa prevedibile mi viene da chiedermi perchè steam non abbia messo sin da subito una forma di controllo sui prodotti che vengono venduti attraverso la sua piattaforma. Sarebbe bastato vigilare sin da subito sui titoli messi in vendita (e trattandosi della piattaforma che, di fatto, detiene e controlla il mercato videoludico su pc, non credo avrebbero avuto problemi a porre dei limiti). Dubito che abbiano pensato di appoggiarsi al sistema di valutazione degli utenti, che trovo inutile e scadente, dato che la maggior parte delle "recensioni" non tiene conto dello stato del gioco (alpha, beta, gioco finito, ecc...) ne parla di aspetti tecnici del gioco, ma si basa su opinioni puramente personali anzichè oggettive.

In secondo luogo, il fatto che abbiano pensato di associare il tutto ai nomi di due Youyuber, di cui non metto in dubbio le capacità o le conoscenze videoludiche (non ho mai seguito i loro canali dunque non mi sento di giudicare) mi fa pensare che sia un modo per "ingraziarsi" i followers o il grande pubblico che questi personaggi possono portarsi dietro. La soluzione che hanno trovato non mi sembra che sia nulla di così innovativo o particolare da richiedere l'intervento di persone esterne...

Rispondi

Torna a “Discussioni Generiche sui Giochi”