• Argomenti Attivi 

Project Zomboid

Ogni tipo di Gioco (non simulativo, non gdr), tutto quello che avete in mente, arcade, avventure, puzzle, fps.
Rispondi
Avatar utente
Anpan
Moderatrice Globale
Moderatrice Globale
Messaggi: 322
Iscritto il: domenica 31 luglio 2016, 16:15
Monete in mano: Bloccati
Località: Cagliari
Ha ringraziato: 3 volte
E' stato ringraziato: 6 volte
Contatta:
Stato: Non connesso

Project Zomboid

#1

Messaggio da Anpan » domenica 6 agosto 2017, 20:09

"Questi sono i tempi della fine. Non c'era speranza di sopravvivere. Questa è la storia di come sei morto"
Immagine
Un po' pesante come incipit, non credete? Il gioco ci dice già, che nonostante tutto, moriremo.
Ah-ah! Lore!
Allora, di che stiamo parlando?
Project Zomboid è uno strategico / gioco di ruolo / sopravvivenza. Per il momento è ancora un accesso anticipato ma credo che questo gioco abbia grandi potenzialità!
In generale, siamo un omino (uomo o donna) che deve sopravvivere ad un'apocalisse zombie. E fin qui, niente di nuovo.
Tuttavia, questo gioco è ricco di particolarità!

Prima di tutto, Project Zomboid ha una grafica isometrica, ma non è un punta e clicca! Ci muoveremo con i soliti WASD, possiamo interagire con E, attaccare con il MOUSE. Possiamo allontanare e avvicinare lo zoom a nostro piacimento. Una piccola chicca è il campo visivo. Il nostro personaggio avrà una visione a cono e vedrà tutto quello che sta davanti a se. Perciò, tutto quello che starà alle nostre spalle, diventerà scuro. Come è giusto che sia.

Immagine

Project Zomboid, nella sua grafica semplice, offre un infinità di oggetti utilizzabili, un crafting variegato e una difficoltà abbastanza elevata. Insomma, se siamo abituati ai giochi di sopravvivenza come Minecraft, Project Zomboid ci darà del filo da torcere. Inizialmente infatti, il gioco è un grosso punto interrogativo, non ti spiega come "andare avanti" ma solo le basi per "sopravvivere". Ovviamente a un giocatore non basta sopravvivere. Vuole esplorare, creare, divertirsi. Purtroppo vi parlo delle mie prime ore di gioco perciò vi posso dire che io ancora non sono riuscita a crearmi una casa.

Come potete vedere dall'immagine sottostante, ci si può creare una vera e propria casa con una vera e propria coltivazione e pure un sacco di zombie da uccidere! (Oltretutto questi fanno un bello "splat" quando muoiono).

Immagine

Con una infarinatura generale, passiamo al gameplay.

Immagine

Il gioco ci offre una bella modalità giocatore singolo, ma anche online (perciò COOP ma anche PVP, ovviamente PVE con gli zombie).
Abbiamo diverse opzioni di scelta e possiamo addirittura crearci la nostra partita.
  • Infezione iniziale: scenario di apprendimento per i novelli sopravvissuti. Piccole orde, zombie appena infettati, con sensi ridotti e spostamento limitato. Le case saranno ricche di oggetti e l'elettricità sarà sempre disponibile.
    La prima settimana: orde medie e case non depredate. Acqua e corrente elettrica disponibili per un periodo limitato.
    Sei mesi dopo: orde avanzate, case depredate e natura selvaggia. Servizi di acqua e corrente elettrica interrotti.
    Sopravvivenza: solo in Hardcore, orde enormi, rischi elevati e morte ovunque. Quanto a lungo riuscirai a sopravvivere? (Molto poco direi.)
I modificatori facile, medio, difficile e hardcore sono uguali per tutte le modalità di gioco ovvero:
Facile: Moltiplicatore XP 2x, bisogni primari molto bassi, si parte con una mazza da baseball, sega e martello (molto utili nel crafting), zaino, acqua e cibo.
Medio: Moltiplicatore XP 1.5x, bisogni primari bassi, si parte con la mazza da baseball, zaino, martello, acqua e cibo.
Difficile: Moltiplicatore XP 1x, bisogni primari normali, si parte con acqua e cibo.
Hardcore: Nessun moltiplicatore e nessun oggetto iniziale.

Per ora il gioco dispone di 3 mappe, ma nel workshop se ne possono trovare tante altre!

Un'altra particolarità che rende Project Zomboid un gioco di ruolo è la creazione di un proprio personaggio, nome e cognome, personalizzarlo in modo carino (per me, per la semplicità con cui il gioco è proposto, la personalizzazione è anche varia! :lol:).

ImmagineImmagine

Ma quello, che più di tutto, lo rende un "vero" gioco di ruolo, è poter selezionare una professione, dei tratti (positivi e negativi) per caratterizzare il nostro tipo di gioco. E variare di volta in volta. Sia per cambiare, che per trovare un personaggio "forte". Questa cosa la trovo molto carina, perché di solito si tende a fare un personaggio che rappresenti noi stessi e ogni volta ci ritroviamo a giocare dei personaggi super atletici e muscolosi, senza problemi di vista e sempre gentili con tutti, che non sono mai come noi :lol:
Qua almeno possiamo mettere che siamo addirittura sordi!

Immagine

Come un buon gioco di ruolo, o di sopravvivenza che si rispetti, abbiamo un sacco di skill che possiamo sviluppare!
Non so se ne aggiungeranno altre nel corso degli aggiornamenti, ma sappiate che all'inizio erano pochissime! Ora non basterebbero neanche due vite per skillarle tutte.
Le abilità possono essere sviluppate eseguendo una determinata azione.
Grazie ai libri che sono presenti nel gioco, è possibile aumentarli più velocemente. Essi hanno la funzione di un vero e proprio boost. Come si può notare dall'immagine accanto, infatti, quelle freccine indicano che quell'abilità salirà più in fretta grazie alle 220 pagine di libro per PRINCIPIANTI che ci siamo letti velocizzando il gioco a 3x.

Finalmente siamo quasi giunti alla fine, ormai mi conoscete per le mie presentazioni abbastanza lunghe, perciò vi chiedo di resistere ancora per un pochino. :lol:

Mi sono piaciute tre cose di questo gioco:

1. La rappresentazione delle ferite e dei vari bendaggi, con descrizione dettagliata del danno inferto. Potremo sanguinare, romperci le gambe, le braccia, ferirci con le schegge di vetro, con i proiettili, eccetera, eccetera, eccetera. :teasing-blah:

Immagine

2. La svariata quantità di stati d'animo che ci compariranno sotto forma di tondino sulla destra. Le immagini al loro interno varieranno a seconda della gravità della situazione. E, a seconda della gravità, esse ci debiliteranno in qualche modo. Se siamo rimasti troppo tempo senza dormire, potremo svenire e accasciarci in terra all'improvviso.
Ecco cosa intendo per varietà:
Dolore (leggero o elevato), fame, sete, noia, tristezza, nausea, spavento, bagnati (leggermente o pesantemente), stanchi, assonnati, eccetera, eccetera, eccetera. :teasing-blah:

3. Il fatto che non sapremo l'ora fino a che non troveremo un bel orologio digitale da polso. :clap:

Perciò, Project Zomboid, shut up and take my money.

Immagine
~Aspirante scrittrice. La mia pagina di storielle molto interessanti quanto inutili: http://www.efpfanfic.net/viewuser.php?uid=414835

Immagine


Avatar utente
Manuel Marino
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 317
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2016, 16:45
Monete in mano: Bloccati
Banca: Bloccati
Località: Italia
Ha ringraziato: 4 volte
E' stato ringraziato: 4 volte
Contatta:
Stato: Non connesso

#2

Messaggio da Manuel Marino » domenica 20 agosto 2017, 9:47

Insomma Serena, dal tono della recensione mi sembra che il gioco ti è piaciuto tanto...

Avatar utente
Anpan
Moderatrice Globale
Moderatrice Globale
Messaggi: 322
Iscritto il: domenica 31 luglio 2016, 16:15
Monete in mano: Bloccati
Località: Cagliari
Ha ringraziato: 3 volte
E' stato ringraziato: 6 volte
Contatta:
Stato: Non connesso

#3

Messaggio da Anpan » domenica 20 agosto 2017, 12:09

Manuel Marino ha scritto:Insomma Serena, dal tono della recensione mi sembra che il gioco ti è piaciuto tanto...
Non mento, si mi è piaciuto. Ma la lentezza con cui è fatto un po' mi fa passare la voglia. Sicuramente è molto più divertente in coop, come al solito.
~Aspirante scrittrice. La mia pagina di storielle molto interessanti quanto inutili: http://www.efpfanfic.net/viewuser.php?uid=414835

Immagine

Avatar utente
Louis77
Esperto del Forum
Esperto del Forum
Messaggi: 198
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 15:30
Monete in mano: Bloccati
Banca: Bloccati
Stato: Non connesso

#4

Messaggio da Louis77 » giovedì 19 aprile 2018, 16:26

Anpan ha scritto:
Manuel Marino ha scritto:Insomma Serena, dal tono della recensione mi sembra che il gioco ti è piaciuto tanto...
Non mento, si mi è piaciuto. Ma la lentezza con cui è fatto un po' mi fa passare la voglia. Sicuramente è molto più divertente in coop, come al solito.
Io ho giocato in coop (4 amici me me compreso).
Inutile dire che è tutta un'altra cosa poter contare sull'aiuto degli altri (e il divertimento insito nel farlo), ma devo dire che anche così il gioco è troppo troppo difficile.
Tutto bello, le caratteristiche, gli zombi, gli oggetti, ecc... ma a lungo termine l'acqua finisce e quando finisce l'acqua e il cibo è finito tutto.
Si arriva ad un punto tale che gli zombi non sono più un problema (se non si fa troppo casino e si cambia ogni tanto il proprio quartier generale)... il problema è la sopravvivenza.
Dopo un paio di partite in coop e una in singolo ho chiuso il gioco e non l'ho ancora più riaperto -.-

Rispondi

Torna a “Discussioni Generiche sui Giochi”