• Argomenti Attivi 

Divinity Original Sin 2: Larian lo ha fatto di nuovo.

Sezione dedicata esclusivamente al PC ed ai Giochi di Ruolo su PC, come The Witcher, Baldur's Gate, Risen, Two Worlds e simili.

Moderatore: Poisonette

Avatar utente
Poisonette
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2016, 0:41
Monete in mano: Bloccati
Località: Wasteland
Ha ringraziato: 2 volte
E' stato ringraziato: 4 volte
Stato: Non connesso

Divinity Original Sin 2: Larian lo ha fatto di nuovo.

#1

Messaggioda Poisonette » martedì 20 giugno 2017, 10:33 - Sappiamo chi sei, usa il miglior VPN

Prima ancora dei remaster delle saghe che hanno accompagnato la nostra gioventù come Baldur's Gate i grossi sviluppatori in risposta alla lamentela generale della mancanza di gloriosi RPG come nel passato dissero testuali parole:

" Quel tipo di giochi oramai non interessano nessuno, si tratta di giochi che hanno fatto storia ma che ormai sono solo di nicchia e per gente che non sa togliersi gli occhiali della nostalgia" Bioware

E poi ecco che arrivò il primo divinity original sin che non solo aveva tutti gli elementi che hanno sempre contraddistinto il genere CRPG, ma ha addirittura innovato la formula arrivano ad evitare di stupidificare come molti altri hanno fatto.

Fu un boom il titolo Larian stette per molto tempo sui top sale di steam e questo causò molte altre case produttrici nel dire:"Hey ragazzi forse ci sbagliavamo!" ed ecco che vennero fuori titoli come le remastered delle saghe che abbiamo sempre amato Baldur's gate,Icewind dale e planescape torment.

(alla faccia della ormai EA- Bioware che per pararsi il sedere diceva che certi titoli non interessavano più)



Il sequel di divinity original sin è attualmente in[/BBvideo] produzione ed in early access e uscirà a settembre ma esaminamo le novità che propone.

A) Chris Avellone ha partecipato allo sviluppo del gioco... Siccome c'erano state critiche nelle quali si affermava che nel primo titolo la storia fosse a cuor leggero e piena di Humor infantile tipico dei giochi Larian nel sequel avremo un nuovo approccio molto più narrativo e a tratti molto più dark.

Larian intende utilizzare questo sequel per stabilire un Canon con la ambientazione e per questo ha fatto un revamp generale delle razze di Rivellon:

Gli elfi hanno abilità magiche legate al cannibalismo.
Gli uomini lucertola si discostano dal classico D&D e sono una razza dalla cultura imperiale raffinata.
Gli umani sono i soliti umani.
I nani sono i soliti nani.

Si potrà creare il proprio personaggio scegliendo una di queste razze in più anche la variante non morta della quale al momento non si sa niente.

la Trama:
La divnità è morta, il tuo personaggio è stato preso prigioniero dall' ordine divino in quanto fruitore della magia chiamata Sorgente da tempo considerata un flagello. Il gioco partirà all' interno di un galeone dove ci saranno altri prigionieri in attesa del medesimo fato arrivare a Fort Joy dove sembra che l'ordine possa curare coloro che sono "Corrotti" dal potere della sorgente ma sarà realmente così?


B) Il gameplay è a turni ma prevede una dinamicità che ricorda un cartaceo, ogni più piccolo oggetto nel gioco è interattivo e lo stesso vale per gli elementi, per esempio sarà possibere castare un incantesimo elettrico su una superfice d'acqua che ne amplificherà gli effetti su tutta la superfice coperta da acqua.

La I.A degli npc è qualcosa di favoloso, scordatevi di meccaniche giocattolo come "L'aggro" qui non esiste e spesso gli npc in combattimento agiranno al livello di giocatori umani, cercheranno ad esempio punti rialzati per attaccare da maggiore distanza, useranno oggetti,si cureranno tra di loro, se un membro del vostro party è ferito potranno decidere di concentrarsi su di lui per metterlo al tappeto prima possibile.

Mi viene da sorridere quando vedo i post su steam di gente che piagnucola "non capisco le meccaniche aggro di questo gioco!" oppure "Questo gioco è troppo difficile..."

In realtà non lo è affatto per qualsiasi creatura dotata di materia grigia abile ad analizzare una situazione in conflitto.

C) Coop

Il gioco nasce di base con la possibilità di giocare in cooperativa fino a quattro giocatori ma non solo, le decisioni prese durante l'avventura potrebbero persino dare spazio a cooperativa competitiva quindi i personaggi potranno anche pestarsi i piedi a vicenda.

Come se non bastasse degna di nota c'è la possibilità di giocare come nel cartaceo infatti il gioco è munito di un Client DM molto potente con il quale sarà possibile inventare le proprie campagne e masterizzarle esattamente come in un gioco cartaceo.

Ecco un esempio:



In conclusione preparatevi a settembre avremo un altra ottima uscita.

Torna a “Giochi di Ruolo su PC”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite