• Argomenti Attivi 

Il mio Viaggio

Elite Dangerous rappresenta il massimo attualmente esistente nel campo dei Simulatori Spaziali. La Via Lattea è ricreata fedelmente con milioni di stelle, pronta per essere esplorata da traders e bounty hunters.
Rispondi
Avatar utente
glilmanwan
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 21
Iscritto il: martedì 28 marzo 2017, 10:29
Monete in mano: Bloccati
Località: Napoli
Ha ringraziato: 1 volta
E' stato ringraziato: 1 volta
Stato: Non connesso

Il mio Viaggio

#1

Messaggio da glilmanwan » mercoledì 15 novembre 2017, 12:26

Diario di Bordo, data 15 Novembre 3304 oramai è più di mese o forse più, quando viaggi nello spazio profondo il tempo diventa un concetto relativo, che sono partito da Ditibi , raggiunto il centro della galassia e tornando.

Mi ricordo ancora il giorno che decisi di intraprendere il grande viaggio. Viaggiavo nella galassia tra i vari sistemi con il mio Viper MkIV facendo qualche lavoretto per farmi un nome tra le varie fazioni galattiche, quando arrivo a Ditibi e vedo che c'è la possibilità di buttarsi sul commercio sia di bene che trasporto di oggetti, cosi mi prendo un bel transport type 6 ed inizio a commerciare tra i sistemi vicini, le cose vanno bene , ben presto riesco a comprare un nave trasporto più grande un bel transport type7 con una capacità di carico di 296T, i soldi arrivano, faccio spola tra i sistemi leggo le notizie valuto le varie domanda e offerta e mi muovo di conseguenza, però c'è ancora quella vocina nella mia testa che mi ha sempre accompagnato sin da bambino a farmi andare nello spazio, che è quella di scoprire nuovi mondi esplorare l'ignoto raggiungere posti mai raggiunti da nessuno.

Cosi un giorno, tra un lavoretto e l'altro, mentre sorseggiavo il mi drink, sento un gruppo di gente, presumo esploratori, che parlano del grande buco nero supermassicio al centro della nostra galassia Sagittarius A. Li sento parlare di come alcuni di loro ci abbiano provato ma non tutti ci sono risuciti, c'è chi ha rinunciato prima del termine, chi invece non ci è mai arrivato , chi non è mai tornato. Cosi dico ci devo provare lo devo fare e mi decido ad contattare la più vicina sede della Lakon e comprare il miglio mezzo spaziale per l'eplorazione un ASP Explorer capacità di salto iperspaziale sopra la media, crande possibilità di personalizzazione. Dopo aver concluso il mio acquisto decido di personalizzarlo il più possibile per aumentare la distanza massima dei salti iperspaziali dato che da Ditibi, il sistema nel quale mi trovo , il centro della galassia dista approssimativamente 25000 anni luce sono più di 500 salti solo per arrivarci, quindi decido di rendere la nave quanto più leggera possibile, meno massa , salti più lunghi e decido di andare a trovare il mio esperto di motori con salti iper luce per modificarlo. Riesco a portare la distanza massima dei salti a 45.5 anni luce, mi faccio 2 conti ci vogliono la bellezza di 530 salti circa. Ok ho deciso, installo altri ammenicoli per il mio viaggio tra cui l'advanced scanner per la scansione a lungo raggio di un sistema inesplorato, lo scanner di superficie, l'auto riparatore perchè non si sa mai quali pericoli possono capitare o se il salto finisce un mezzo ad un sistema di 5 soli ravvicinati dove il calore potrebbe danneggiare lo scafo, ed infine un paio di refrigeratori che possono tornarmi utili per raffreddare la nave se per sbaglio passiamo troppo vicino ad una stella calda.

Nel mio viaggio di andata ho visto molti sistemi nuovi alcuni già scoperti da altri ma dopo circa 5000anni luce probabilmente hanno rinunciato a proseguire il viaggio o non ce l'hanno fatta, i sistemi erano tutti inesplorati, io il primo esploratore ed al ritorno potrò vantare il mio nome come scopritore sulle future carte stellari. Ho visto sistemi con più di 50 oggetti da scoprire tra pianeti e relative lune, sistemi binari,ternari o addirittura con 4 o 5 soli, ho viaggiato tanto, mi sono sentito solo in quell'immenso buio cosmico ma alla fine dopo tanti salti finalmente ero lì il centro della galassia il buco nero supermassicio, mai visto niente del genere, avevo visto il buco nero del sistema maia ma non è minimamente paragonabile allo spettacolo che ti si presenta quando esci dal salto in arrivo a Sagittarius A, immenso ed ero li solo di fronte e questo mostro, peccato solo non essere stato il primo, sarei stato ricordato come il primo scopritore di un buconero supermassicio ma ne è valsa comuque la pena. Sto li per un pò lo ammiro scatto qualche foto per ricordarmi dell'impresa ed inizio il viaggio di ritorno. Ho ormai percorso circa 5000 anni luce dal centro della galassi e mi restano ancora da farne altri 20000 circa prima di ritornare a ditibi e prendermi i meriti di aver scoperto tanti nuovi sistemi stellare e perchè no fare anche un bel pò di soldi nel vendere tutti i miei dati cartografici . Spero di tornare la nave è in buono stato il mio riparatore automatico è al 90%, lo scafo anche , i motori sono al 96% il resto della nave è in ottime condizioni. Non vedo l'ora di tornare nella bolla dei sistemi abitati , di prendermi una bella vacanza dopo questa impresa, godermi un pò i frutti del mio lavoro da esploratore e prepararmi alla guerra con i Thargoidi che sono tornati dopo tanto tempo che non si facevano vedere.


Rispondi

Torna a “Elite Dangerous”