Pagina 1 di 1

F/A - 18C Hornet per Digital Combat Simulator

Inviato: domenica 3 settembre 2017, 20:26
da Manuel Marino
Questo aereo, l'F/A - 18C, famosissimo nonché potentissimo (vi spiegherò meglio nell'articolo) è l'aereo dei miei sogni da decenni. Esattamente da quando uscì per Amiga l' F/A -18 Interceptor, un Simulatore di Combattimento Aereo nonché Simulatore di Volo che ha rivoluzionato il settore!

Sviluppato da Intellisoft e pubblicato da Electronic Arts per l'Amiga nel 1988 mi ha segnato profondamente perché ben più del famoso Flight Simulator o di altri cloni, ha fatto nascere in me la passione per il volo simulato ed il dogfight.

Tornando al modulo aereo dell'F/A - 18C per il Digital Combat Simulator, non è ancora pronto. Quindi questo post si basa su alcune mie aspettative e su alcune notizie in rete. Peraltro questo post si può aggiornare con nuove notizie man mano che usciranno.

Vi ricordo che il Digital Combat Simulator è un ambiente di guerra simulata dove far interagire fra loro diversi moduli, non solo moduli aereo. Le ambientazioni sono diverse, si parte dal Caucaso per arrivare sino alla Normandia della Seconda Guerra Mondiale. E' possibile scaricarlo gratuitamente, esattamente la versione 1.5, con la quale si può combattere nel Caucaso con il Su-25T, cacciabombardiere russo famosissimo.

In occasione dell'Electronic Expo di quest'anno è stato rilasciato un video in esclusiva assolutamente imperdibile per questo nuovo prodotto che sarà disponibile a breve, ed io ve lo presento in questo post, per ricevere anche le vostre impressioni.



Tornando all'F/A - 18C Hornet, la cura dei particolari, non solo del gameplay ma proprio estetici è spaventosa. Guardate questa immagine del cockpit per avere una idea della qualità della grafica. Si tratta proprio di fotorealismo, perché è indistinguibile dalla realtà, a parte piccolissimi particolari, ma guardata "di sfuggita" sembra una foto vera a tutti gli effetti!

Immagine

Il fotorealismo è presente comunque in tutto Digital Combat Simulator, con alcuni scenari più verosimili ed altri meno, ed alcuni moduli aereo più dettagliati di altri, ma comunque siamo a questo livello che vi faccio vedere:

Immagine

Adesso alcuni dati storici sull'aereo: L'F/A - 18 Hornet è un cacciabombardiere statunitense. Costruito dalla McDonnell Douglas a seguito di una richiesta della US Navy, è uno degli aerei più versatili attualmente in servizio: infatti è stato appositamente progettato per coprire il ruolo di aereo da caccia, da attacco al suolo, da supporto aereo ravvicinato, da bombardamento tattico, ricognizione e controllo aereo avanzato. Inizialmente criticato per il suo scarso raggio d'azione, la cosa fu corretta con il modello F/A-18E.

Si tratta di un aereo tanto elegante quanto agile. Sembra quasi che danzi in volo! Vi chiederete perché: è un aereo bimotore estremamente agile che dispone di un'ottima spinta, del sistema di volo digitale fly-by-wire e del LERX (Leading Edge Root Extensions). Il LERX è l'estensione del bordo di attacco dell'ala ed è in grado di generare, durante le manovre ad alto angolo d'attacco, potenti vortici d'aria che ritardano o eliminano il distaccamento del flusso aerodinamico sul dorso alare che causa lo stallo.

Questo significa che l'F/A - 18 è in grado di eseguire manovre assolutamente impossibili per altri aerei! Nel dogfight è impossibile vincerlo, e mio modesto parere è che si tratta del più potente ed agile aereo mai stato creato.

La potenza sta anche nell'armamento che gli permette di combattere in dogfight pur avendo bombe aria-terra sulle ali. Cosa effettivamente successa in uno scontro degno di nota che avvenne il primo giorno di combattimento dell'Operazione Desert Storm, quando due Hornet statunitensi decollati dalla portaerei USS Saratoga per bombardare un aeroporto nell'Iraq sudoccidentale, con a bordo ciascuno quattro bombe da 2000 libbre, abbatterono dei Mig-21 senza dover sganciare il carico, e terminato il combattimento, portarono a termine regolarmente la missione di attacco.

Ricapitolando, le armi più tipiche del F/A - 18 sono l'AIM-120 Amraam per il combattimento aereo e l'AGM-65 Maverick e l'AGM-84 Harpoon per i combattimenti a terra. Non mancano bombe a grappolo e carichi pesanti, e altri missili più specialistici. In ogni caso si tratta di un armamento più che soddisfacente che permette all'Hornet di passare dall'aria-aria all'aria-terra senza problemi e rimanendo agile.

Tutto questo è perfettamente ricreato in digitale nel modulo aereo che sta per arrivare per il Digital Combat Simulator. Aspettiamo quindi la release ufficiale e poi faremo una recensione più dettagliata! :handgestures-thumbupleft: